Gerhard Heinz davanti alla sua e-up!
Gerhard Heinz davanti alla sua e-up!
Gerhard Heinz davanti alla sua e-up!
Gerhard Heinz davanti alla sua e-up!

Completamente elettrizzata!

Completamente elettrizzata!

Gerhard Heinz a Vienna.

Gerhard Heinz a Vienna.

L’elettromobilità è tanto smart quanto sostenibile. Ed è davvero divertente. Anche Gerhard Heinz la pensa così. Il rinomato compositore, nonostante l’età avanzata, è molto appassionato di tecnica e si considera un early adopter, quando si tratta di nuove tecnologie per smartphone o computer. Gli abbiamo fatto visita a Vienna e siamo rimasti colpiti dall’agilità e dalla curiosità dell’89enne. 

Profilo della mappa dell’Austria con la posizione di Vienna evidenziata
VIENNA

GERHARD HEINZ, compositore di musica cinematografica di fama mondiale, resta un amante della tecnologia anche a 89 anni. Per lui solo un auto poteva essere presa in considerazione: la e-up!.

Gerhard Heinz
«La mia curiosità tecnologica è senza limiti. Smartphone, tablet, computer, devo avere sempre l’ultimo modello.“  Gerhard Heinz

In viaggio in Europa. A casa a Vienna.

Gerhard Heinz si sente a casa nelle strade di Vienna. Il compositore cinematografico rinomato in tutto il mondo va ovunque con la sua e-up!, dimostrando che le auto elettriche di Volkswagen sono da tempo giunte nell’era urbana. In brevi percorsi stop and go o per manovre in parcheggi stretti – la sua auto elettrica è ideale per il traffico urbano. Volevamo sapere dall’89enne che vive a Vienna cosa si prova a viaggiare elettricamente. Naturalmente eravamo anche curiosi di sapere perché guida proprio una e-up!. La sua risposta è assolutamente lampante.

 

Per un Melange nel caffè concerto Dommayer.

Via dal rinomato caffè Dommayer. Dentro alla Volkswagen e-up!. Elettrica e silenziosa viaggia lungo la Maxingstrasse nel 13° distretto viennese. Lungo il giardino zoologico del Castello di Schönbrunn – con meta Perchtoldsdorf. In questa piccola pittoresca località al confine meridionale della città di Vienna Gerhard Heinz trascorre volentieri i pomeriggi. Con sua moglie o da solo: la sua pasticceria prediletta è la Konditorei Heiner, un tempo pasticceria di corte.

«Falla girare!»: questo è il motto di Gerhard Heinz. Non per niente il quasi novantenne è così agile al volante, che è facile dargli venti anni di meno. Per lui il fattore ecologico, ovvero l’ambiente, con un auto elettrica è fondamentale. Il motore principale del suo entusiasmo per l’elettromobilità è la sua curiosità.

Heinz Gerhard siede vicino alla vetrata del Café Dommayer e osserva la sua e-up!
«Quando in estate abbasso il finestrino e apro il tettuccio scorrevole, mi sembra di stare su una barca in mezzo all’Adriatico!»  
Gerhard Heinz davanti alla sua e-up!
«La tecnica della batteria ha fatto progressi di recente, ma nel lungo termine il potenziale maggiore per me risiede nelle celle a combustibile e nella propulsione a idrogeno.»  

Curioso, viene da pensare. Come si può essere ancora così interessati al continuo cambiamento di nuove tecnologie a questa età? Forse ciò è dovuto alla carriera professionale di Gerhard Heinz: dopo aver studiato all’Università tecnica di Vienna infatti non è diventato un ingegnere ma una vera star mondiale. Il nome «Gerhard Heinz» è conosciuto da esperti di musica e amanti del cinema di tutto il mondo, in quanto appartiene a uno dei compositori di colonne sonore più famosi d’Europa. Più di 130 film. Sottofondi musicali e canzoni negli anni ’60, ’70 e ’80. Commedie, drammi e film horror. Gerhard Heinz fa parlare di sé ancora oggi. Dopo essersi ritirato dalla scena pubblica, la sua popolarità non è diminuita. Questo soprattutto perché le generazioni più giovani hanno riscoperto i suoi vecchi classici. Negli anni ’50 era infatti l’unico a possedere un organo Hammond, che inglobava come strumento nelle sue composizioni. All’epoca ciò gli ha fatto ottenere molti lavori per la televisione e la pubblicità. Il viennese ha scoperto il suo amore per la e-up! nel 2014 in occasione della fiera automobilistica nella sua città natale. Erano anni che cercava un’auto elettrica che corrispondesse alle proprie esigenze. A lungo invano. Quando poi ha visto la e-up!, compatta e spaziosa, il fan della tecnologia non ha resistito. Grande amante della tecnica, Gerhard Heinz si è fatto installare nella e-up! uno dei nuovissimi gadget: una telecamera di retromarcia. In inverno preriscalda il veicolo tramite app dal tavolo della colazione. E nella zona sono presenti stazioni di ricarica a sufficienza – anche nel tranquillo 13° distretto. Gerhard Heinz intende alimentare a breve la stazione di ricarica davanti casa mediante pannelli solari sul tetto. E tiene sempre sott’occhio l’offerta crescente di app. Solo in fatto di musica non è tanto coerente:  «Mentre guido imposto la meravigliosa radio classica Ö1, poi prima di iniziare a perdermi troppo nella musica che ascolto, preferisco passare a un programma di notizie.» Quindi il grande maestro di cappella preme sull’acceleratore e supera le auto sportive di Vienna.

Iscriviti ora per essere sempre avanti 

Ricevi regolari aggiornamenti sui temi riguardanti l'ID.3, la famiglia ID. e l’elettromobilità del futuro.

Your browser is outdated!

For the best user experience, please update your browser.