Der ID. 3 steht in der Sonne neben der Auflade Tankstelle.
Sostenibilità

Progetto pilota per una mobilità a impatto zero - Astypalea diventerà il paradiso dell’elettrico

Sostenibilità

Progetto pilota per una mobilità a impatto zero - Astypalea diventerà il paradiso dell’elettrico

17/05/2022

In collaborazione con il governo greco, Volkswagen ha lanciato un progetto di sostenibilità davvero unico: convertire un’isola situata nell’Egeo alla mobilità elettrica e all’energia solare.

Text Dominique Zahnd  Fotos Volkswagen AG

Astypalea. Un’isola greca con una superficie di quasi 100 chilometri quadrati, conosciuta anche come la «farfalla dell’Egeo» per la sua forma. Ogni anno più di 70 000 turisti visitano l’isola, rappresentando la più importante fonte di reddito per i suoi 1300 abitanti, oltre alla pesca, alla coltivazione di agrumi e all’esportazione di formaggio di capra e pecora.

In passato, il tema della sostenibilità su Astypalea non ha mai attirato molta attenzione. Sulle strade collinari troviamo circa 1500 veicoli con motore a combustione. E l’energia elettrica? È prodotta per la maggior parte con generatori diesel. Tutto questo, però, sta per cambiare radicalmente: presto l’isola diventerà un punto di riferimento per la mobilità sostenibile e l’approvvigionamento energetico.

Die griechische Insel Astypalea aus der ferne.
Con veicoli come la ID.3, il passaggio completo alla mobilità elettrica ad Astypalea punta a essere armonico, in sintonia con gli abitanti e la natura.
Ein ID. 3 fährt auf die Fähre.
La ID.4 presso il porto del Pireo prima dell’imbarco per Astypalea.

Il sindaco Nikolaos Komineas è uno dei principali promotori di questo progetto pilota. Pochi anni fa si è rivolto al Ministero dei trasporti di Atene per introdurre su Astypalea un sistema di trasporto pubblico con autobus elettrici. Il caso ha voluto che nello stesso periodo il governo greco e il gruppo Volkswagen stessero cercando un’isola modello su cui poter introdurre e analizzare un sistema di mobilità a impatto zero. Così, all’improvviso, il discorso si è esteso ben oltre i semplici autobus elettrici.

1000 auto elettriche di Volkswagen

La flotta esistente di veicoli verrà gradualmente rinnovata con 1000 auto elettriche di Volkswagen. Al contempo si è venuta a creare una vasta rete di ricarica composta da stazioni di ricarica pubbliche e private.

Un aspetto senz’altro degno di nota sono inoltre i nuovi sistemi di mobilità come il «car sharing» e lo «shuttle on demand» che hanno l’obiettivo di modernizzare il trasporto pubblico locale sull’isola. Andranno a sostituire la vecchia linea degli autobus e, al contrario del sistema attuale, metteranno in collegamento tutte le località dell’isola e resteranno operativi dodici mesi all’anno. «Astypalea offre a Volkswagen l’opportunità di scoprire quanto sistemi di questo tipo siano efficaci in un sistema chiuso senza reali alternative», afferma il sindaco Nikolaos Komineas.

Der ID. 3 beim Aufladen an der Sonne.
La ricarica delle auto elettriche viene resa possibile grazie alla creazione di una rete capillare di stazioni di ricarica pubbliche e private.

Energia solare per i modelli ID.

Affinché la mobilità elettrica sia sostenibile, la corrente usata per la ricarica deve provenire da fonti rinnovabili. In futuro, su Astypalea la corrente sarà fornita in prevalenza da energia solare. Una prima fase prevede l’installazione, entro il 2023, di un impianto fotovoltaico con una capacità di tre megawattora. Un sistema di batteria con una capacità di sette megawattora servirà ad assicurare che ci sia sempre energia elettrica a sufficienza anche quando non splende il sole. In questo modo sarà possibile alimentare tutti i veicoli elettrici e fino al 60 percento dell’intera isola con energia verde. Una seconda fase prevede l’ulteriore ampliamento della quota di energie rinnovabili entro il 2026, al fine di coprire più dell’80 percento del fabbisogno di energia elettrica.

Ciò che rende questo processo di conversione dell’isola interessante è anche il risparmio in termini di costi. Il trasporto di benzina e diesel sull’isola remota avviene via nave, ripercuotendosi negativamente sul prezzo. Su Astypalea la benzina costa in media il 25 percento in più rispetto alla terraferma. Grazie all’energia solare autoprodotta, in futuro guidare sull’isola sarà certamente più economico. 

Das erste elektrische Polizeiauto von VW steht in der Sonne von vorne.
A calcare le strade di Astypalea ora ci sono anche i veicoli elettrici della polizia in veste di ID.4.

La prima auto elettrica della polizia in Grecia

Il progetto è partito a giugno del 2021, quando le prime tre auto elettriche sono arrivate su Astypalea: tra queste, anche la prima auto completamente elettrica della polizia in Grecia. Il CEO di Volkswagen Herbert Diess e il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis hanno consegnato personalmente le tre ID.4 Pure da 109 kW (148 CV) alla polizia locale, alla guardia costiera e all’aviazione.

La batteria da 52 kilowattora è quasi sovradimensionata per le caratteristiche dell’isola dell’Egeo. Con una sola ricarica della batteria è possibile percorrere almeno undici volte il tragitto di circa 30 chilometri che dal tratto di spiaggia di Paralia Vatses a sud-ovest arriva fino alle rovine antiche nel nord-est. E non è tutto: grazie alla topografia montuosa, le auto elettriche recuperano regolarmente energia; inoltre, la velocità massima sulla strada principale di Astypalea è di appena 60 km/h. Pertanto, l’autonomia effettiva è di regola superiore ai 345 chilometri ufficiali (secondo WLTP). 

Oltre alla ID.4, le autorità possiedono altri veicoli elettrici: gli scooter elettrici Seat MÓ consentono ai poliziotti di percorrere anche i vicoli più stretti. Presto arriverà anche un e-Crafter destinato al trasporto dei pazienti del centro medico locale.

La prima auto elettrica della polizia VW è esposta al sole da un lato.

VW ID.4 Pure, 148 PS, 21.4 kWh/100 km, 0 g CO2/km, Kat. A

Das erste elektrische Polizeiauto von VW steht in der Sonne von hinten.
Poliziotti ad Astypalea: apprezzano le caratteristiche high-tech, la lavorazione pregiata e la struttura robusta della ID.4.

Il CEO di Volkswagen Diess sottolinea l’importanza del progetto anche oltre i confini della Grecia: «Astypalea è un laboratorio avveniristico per la decarbonizzazione in Europa. Sull’isola studiamo in tempo reale cosa spinge le persone a passare alla mobilità elettrica e quali stimoli sono necessari per promuovere una transizione verso uno stile di vita sostenibile». I risultati serviranno ad accelerare il passaggio verso una mobilità sostenibile e un’energia pulita.

Maggiori informazioni sui veicoli elettriciOpens an external link

Ein Mann steht neben einem ID. 3 in der Sonne auf Astypalea.
Thanos Papagiannis con la sua nuova ID.3, la prima ID.3 privata ad Astypalea.
La ID.3 sostituisce la vecchia Golf

Intanto, anche i primi clienti privati hanno ricevuto le loro auto elettriche di Volkswagen. Come Thanos Papagiannis, la cui nuovissima ID.3 turchese ha sostituito una Golf 3: «La mobilità elettrica è perfetta per Astypalea», afferma convinto. «Le distanze sono brevi, il consumo energetico basso e la rete di ricarica nel frattempo è stata ottimamente ampliata». La popolazione dell’isola può scegliere tra i modelli completamente elettrici e-up!, ID.3 e ID.4. Il governo greco sostiene l’acquisto con premi interessanti fino a 15 000 euro.

Anche questi potrebbero interessarvi:

Il design della ID.5 alla prova: «Gli spigoli ci sono ancora»

La Klausenrennen a bordo della ID.4 GTX, l’auto elettrica dal DNA sportivo

La ID.3 come veicolo di flotta

Confronto dei costi tra diverse tipologie di propulsione: con la famiglia ID. viaggiare è più conveniente

Franziska Killiches, esperta di materie prime sostenibili per Volkswagen
«Il mio obiettivo è fare luce sulle cose»

Una seconda vita per le batterie usate

Anche questi potrebbero interessarvi: