Nilo "La piccola estate" - Sogni d'infanzia
Lifestyle

Ora Nil (9) ha avuto persino la possibilità di allenarsi con il portiere della nazionale Yann Sommer

Lifestyle

Ora Nil (9) ha avuto persino la possibilità di allenarsi con il portiere della nazionale Yann Sommer

16/11/2022

Nil (9) di Liebistorf, nel Canton Friburgo, ha vissuto il sogno di molti giovani portieri: allenarsi una volta con Yann Sommer. Anche lui sogna di diventare, un giorno, il portiere della nazionale. Ha già la pettinatura giusta.

Tutte le indicazioni sui consumi del veicolo valgono al momento della pubblicazione del 16.11.2022

«Anch’io ho sempre avuto degli idoli e li ammiravo guardandoli dal basso verso l’alto», dice Yann Sommer (33). Qualche anno fa, in un articolo pubblicato sul sito web della Bundesliga, ha indicato come suo grande modello la leggenda italiana Gianluigi Buffon (44). Sommer sa dunque esattamente cosa significhi per un giovane portiere sognare di incontrare, un giorno, il proprio idolo.

Nil (9) di Liebistorf, nel Canton Friburgo, è un portiere che può ancora credere ai propri sogni. Vive nel piccolo villaggio tra Berna e Murten con i suoi genitori, i fratelli Leo (12) e Sam (5) e la cagnolina Yva. La prima parola che ha pronunciato è stata: palla. Ma finora la vita di Nil, così come la sua carriera di portiere, non sono state così spensierate: tre anni fa è stato colpito da una meningite batterica che lo ha tenuto fermo per un anno. Subito dopo, a ostacolare la sua preparazione è arrivata la pandemia di coronavirus. È solo da un anno circa che Nil è tornato ad allenarsi come desidera. Si dedica a questo sport quasi ininterrottamente, nel tempo libero o con il FC Gurmels.

Yann Sommer dà il benvenuto a Nile

«Il mio sogno è giocare in nazionale»

«Mi sento a mio agio quando ho il pallone con me», rivela Nil sorridendo. Perché: «Il mio sogno più grande è giocare nella nazionale svizzera», dice Nil. Proprio come farà Yann Sommer tra pochi giorni ai Mondiali. Perché il portiere della nazionale svizzera è il suo grande idolo.

Verrebbe da pensare che anche la sua pettinatura sia ispirata al modello: chioma lunga, fascia per i capelli. Ma il papà Thomas spiega come la cosa non sia intenzionale, ma si tratti piuttosto di una coincidenza. Nil porta i capelli lunghi fin da bambino. «Solo la fascia per i capelli, naturalmente, è ispirata a Yann Sommer.»

Yann Sommer riferisce a Nil via telefono cellulare

«Vieni ad allenarti con me»

Nilo è felice per le buone notizie che ha ricevuto

E all’improvviso è proprio lui a chiamare sul cellulare del padre e a dire: Nil, vieni ad allenarti con me. Il ragazzo del Canton Friburgo è uno dei sei bambini che sono stati selezionati per allenarsi con i portieri della nazionale svizzera grazie a un’iniziativa organizzata da Volkswagen, Car Partner delle nazionali svizzere.

Diamo slancio alla Svizzera calcistica

L’impegno di Volkswagen nel mondo del calcio va ben oltre la sponsorizzazione della nazionale svizzera. Sosteniamo infatti sia lo sport amatoriale che quello professionistico, dalle squadre giovanili fino a quelle senior. E tutti gli appassionati di calcio. Diamo slancio a Yann Sommer, che si gode la sportività della sua ID.4 GTX completamente elettrica senza rinunciare al comfort di un SUV sostenibile con trazione integrale. E diamo slancio ai sogni dei bambini, come quelli di Nil (9).

Da quella videochiamata con Yann Sommer, ogni sera, prima di andare a letto, Nil contava i giorni che mancavano all’allenamento, ricorda papà Thomas. La gioia dell’attesa era immensa.

L’allenamento è stato tenuto dall’allenatore svizzero dei portieri Patrick Foletti (48). Accompagnati dai migliori portieri svizzeri, Nil e i suoi amici hanno svolto numerosi esercizi. Alcuni li fa ancora da solo a casa. 

Come la gioia dell’attesa, anche quella provata dopo è stata altrettanto immensa. Nil ha portato a casa un pallone con tutte le firme dei giocatori della nazionale. «È il suo tesoro più prezioso», rivela suo padre ridendo. A nessuno, al di fuori dello stesso Nil, è permesso anche solo toccare il pallone.

Yann Sommer in allenamento con i partecipanti alla formazione dei portieri

Diamo slancio ai sogni dei bambini 

Nilo tiene in mano un guanto da portiere

Il sogno di Nil di diventare, un giorno, un portiere professionista non lo ha mai abbandonato. E ora è diventato ancora più grande perché Yann Sommer gli ha rivelato che anche lui ha intrapreso lo stesso percorso. Le voci sull’allenamento hanno raggiunto anche l’FC Gurmels, dice papà Thomas. Ora Nil è soprannominato «il piccolo Sommer».

Intanto, «il grande Sommer», che di nome fa Yann, afferma: «L’importante a quell’età è l’entusiasmo. Si deve sognare. Sognare in grande. Anche per me è stato così. Poi il resto verrà da sé.»

Nil augura al suo idolo tutto il meglio per il Mondiale: «Il mondo deve accorgersi che Yann è il miglior portiere al mondo.»

--:--

Volkswagen ID.4 GTX, 229 CV, 23,2 kWh/100 km, 0 g CO2/km, cat. A

Anche questi potrebbero interessarvi:

Navigare come in un’astronave: La ID.5 GTX completamente elettrica

Il Büetzer si dà da fare nella fabbrica Volkswagen

Anteprima mondiale al raduno ID. di Locarno - La famiglia ID. in tutte le sue sfaccettature

Sulla strada del successo con l’Arteon Shooting Brake 

Consulenza d’arredo in compagnia della nuova VW Polo - Benessere a 360°

Fino all’ultimo watt: record di autonomia con la ID.3

Anche questi potrebbero interessarvi: