ID.4 GTX sul lato della strada e una donna con lo snowboard in mano cammina verso l'ID.4 GTX

La famiglia ID. in inverno – Nove consigli per una maggiore autonomia

D’inverno le auto elettriche consumano più corrente rispetto all’estate. Come ridurre al minimo la perdita di autonomia nei modelli ID. completamente elettrici, senza rinunciare al comfort? Ce lo dicono i nostri nove consigli.

Consiglio n. 1: in città con livello B, sulle strade extraurbane con livello D

In ogni ID. è possibile scegliere i programmi di guida B e D. B (come «brake») è ideale per la città: togliendo il piede dall'acceleratore, l’auto recupera potenza; frena attraverso il motore elettrico situato nella parte posteriore e converte l’energia cinetica (energia di movimento) in energia elettrica, che viene immagazzinata nella batteria. D (come «drive»), invece, è il programma per autostrade e strade extraurbane; in questo caso, togliendo il piede dal pedale, l’auto procede («veleggia») liberamente. I modelli ID. consentono lunghe fasi di veleggiamento durante le quali sfruttano esclusivamente l’energia cinetica.

Comando del volante

Consiglio n. 2: guida previdente e attivazione della modalità Eco

Dal lato posteriore si può vedere una donna che guida la ID.4 GTX

Oltre i 60 km/h circa, l’efficienza è strettamente collegata alla resistenza aerodinamica. Con una velocità in costante aumento, il consumo di corrente di un’auto elettrica cresce notevolmente: 10 km/h in più influiscono sensibilmente sull’autonomia. Siate dunque previdenti e, quando possibile, utilizzate la funzione di veleggiamento. E selezionate la modalità Eco nel profilo di guida: riduce leggermente la potenza del climatizzatore e, nelle accelerazioni, favorisce uno stile di guida efficiente. Si può sovrasterzare in qualsiasi momento tramite kick down.

Modalità di guida sullo schermo

Consiglio n. 3: utilizzo dei sistemi di assistenza alla guida

Tutti i modelli ID. sono dotati di serie di «assistente Eco». Valuta i dati di navigazione e la segnaletica stradale e favorisce uno stile di guida efficiente e predittivo. Quando l’auto si avvicina a una curva o a un centro abitato, ad esempio, il sistema avverte il conducente indicandogli quando togliere il piede dall’acceleratore. Inoltre, se possibile, l’«assistente Eco» accresce automaticamente il recupero dell’energia.

Consiglio n. 4: riscaldamento solo nella zona del conducente

Il vostro modello ID. è dotato di Climatronic a 2 o 3 zone? Se siete soli in auto, riscaldate per quanto possibile con aria calda solo la zona del conducente. Questa climatizzazione selettiva può essere impostata anche con il preriscaldamento tramite l’app «We Connect».

Impostazioni del condizionatore d'aria
Pulsante del condizionatore d'aria

Consiglio n. 5: riscaldamento delle superfici di contatto

Se il modello ID. dispone di riscaldamento dei sedili e del volante, conviene accendere entrambi durante l’avviamento a freddo in inverno. Le superfici di contatto riscaldate trasmettono una sensazione così piacevole che potrete abbassare leggermente il riscaldamento ad aria. Risultato: risparmiate corrente e guadagnate una maggiore autonomia.

Superfici di contatto Impostazione dei riscaldatori

Consiglio n. 6: controllo della pressione degli pneumatici

Visualizzazione dello stato del veicolo

Già 0,3 bar in meno accrescono sensibilmente la resistenza al rotolamento, provocando un inutile aumento dei consumi. Controllate dunque regolarmente la pressione degli pneumatici.

Consiglio n. 7: preriscaldamento durante il collegamento alla rete elettrica

Se l’auto elettrica è collegata alla stazione di ricarica, attivate il riscaldamento dell’abitacolo preferibilmente prima della partenza, in modo ancora più comodo tramite l’app «We Connect». Di conseguenza, le prestazioni della batteria sono completamente mantenute e l'autonomia non viene ridotta.

ID.4 GTX in carica al lato della strada
Presa di carica

Consiglio n. 8: via il superfluo

ID.4 GTX si carica sul lato della strada e un uomo tira fuori il suo snowboard dal bagagliaio

Dopo le vacanze, smontate il portabiciclette posteriore o le barre sul tetto: sono un peso in più e accrescono la resistenza aerodinamica. Nel bagagliaio, gli oggetti pesanti come le casse di bevande non dovrebbero diventare ospiti fissi.

ID.4 GTX dal davanti, guidando intorno a una curva in montagna

Consiglio n. 9: montaggio puntuale degli pneumatici estivi

Quando l’inverno volge al termine, passate quanto prima agli pneumatici estivi. Nei modelli ID. sono ottimizzati in modo specifico per una resistenza al rotolamento più bassa. Gli pneumatici invernali hanno una resistenza al rotolamento più elevata che incide sull’autonomia.

ID.4 GTX di lato in curva

Anche questi potrebbero interessarvi: