La e-Golf percorre una strada di campagna
La e-Golf percorre una strada di campagna
La e-Golf percorre una strada di campagna
La e-Golf percorre una strada di campagna

Tecnologia del futuro da toccare: l’elettromobilità alla prova quotidiana.

Tecnologia del futuro da toccare: l’elettromobilità alla prova quotidiana.

Quali vantaggi ha davvero l’elettromobilità? E cosa affascina esattamente le persone? È la guida silenziosa e a emissioni zero a livello locale?
Siamo curiosi e abbiamo chiesto a persone totalmente diverse se avevano voglia di guidare per un po’ di tempo un modello ibrido o elettrico. Quindi li abbiamo invitati a scoprire tutto sulla praticità quotidiana dell’elettromobilità. 

La e-up! – offre il massimo in termini di spazio e prestazioni.

Claire Ewert era entusiasta subito della sua e-up!. L’impiegata commerciale si è stupita in modo molto positivo della vivacità del bolide. La 32enne utilizza la e-up! ogni giorno – nel privato per fare la spesa, nel tempo libero o per le consegne di lavoro. Con la e-up! consegna imballaggi in metallo ai clienti. Ecco perché è molto importante che la sua e-up possa accelerare rapidamente e che il bagagliaio offra spazio sufficiente per le sue consegne. Per lei la sua piccola è semplicemente la più grande e i suoi amici sono completamente d’accordo: «Devo sempre andare da qualche parte e mostrare la macchina. In realtà tutti vogliono salire e guidarla. La sensazione di guida è semplicemente indescrivibile. Ci si sente subito a casa nella e-up!»

Claire Ewert e la sua e-up!

Tutto in autonomia.  

Per il pendolare Michel Kreppold l’elettromobilità è importante. Ogni giorno il 39enne percorre 120 km per andare al lavoro – in modo semplice e comodo con la sua e-Golf. L’auto elettrica non solo dispone di una comoda autonomia, ma si può ricaricare senza problemi durante il tragitto per andare al lavoro. Un’auto elettrica conviene per questa famiglia che percorre tanti chilometri per andare al lavoro e nel tempo libero del fine settimana. Per Michel Kreppold la e-Golf è un vantaggio assoluto per tutta la famiglia, con il comfort abituale di una Golf: «La e-Golf è un’auto familiare fantastica, ottima per una piccola famiglia. Per me l’elettromobilità è importante, poiché è il futuro.»

Caricare a casa e godersi l’indipendenza.

La famiglia Kavemann vive appieno il principio dell’elettromobilità. Con il proprio impianto fotovoltaico produce la corrente con cui ricaricare la e-up! tramite la propria Wallbox, in modo del tutto indipendente. Per il 50enne Ingo Kavemann era importante soprattutto una cosa nell’acquisto di un impianto fotovoltaico: generare corrente in modo autarchico e poter ricaricare la e-up! in modo indipendente. Questo permette a lui e alla sua famiglia di avere un’indipendenza alla quale non vorranno più rinunciare. E in questo modo danno il loro contributo alla promozione di energie alternative.

Dalla sensazione di guida silenziosa e rilassante fino al tema della tutela ambientale – tutta la famiglia è entusiasta del suo bolide comodo e silenzioso. Soprattutto il figlio Luca, che trova la e-up! «super cool».

Macchina aziendale con bonus ambiente. 

Un’auto ibrida o elettrica come vettura di servizio? Il Dr. Alfons Roerkohl può immaginare di fornire ai suoi dipendenti altri modelli ibridi o elettrici. Perché i suoi colleghi già guidano assiduamente la Passat GTE. Oltre alla guida quasi priva di rumori, apprezzano soprattutto la spaziosità dell’ibrido. Ma per il direttore commerciale l’argomento principale per l’acquisto di altre vetture di servizio ibride è la riduzione dell’impatto ambientale. E la libertà di scegliere da soli il tipo di propulsione: «Nel modello ibrido si può decidere autonomamente, se si desidera guidare con l’elettromobilità o con il motore a benzina.»

Con un modello ibrido come vettura di servizio il Dr. Roerkohl tutela l’ambiente.

La e-Golf con una propria stazione di ricarica. Tensione sulla
strada

Il soccorritore stradale Alexander Weber e sua moglie guidano una e-Golf. Della loro auto elettrica apprezzano soprattutto che possono ricaricarla comodamente di notte con la propria Wallbox e partire direttamente il giorno dopo. Anche un altro fattore è decisivo: «L’ultima cosa che mi aspettavo era che i costi dell’elettricità fossero così ridotti.»

L’argomento principale di Alexander Weber per la sua e-Golf? Comoda ricarica a casa e costi ridotti.

Ma la e-Golf entusiasma la famiglia Weber anche per un’altra caratteristica: è molto silenziosa. Amano lo scorrimento silenzioso sulla strada, perché sembra un po’ come volare. Nel complesso, l’impressione della famiglia Weber è positiva. Hanno trovato nella e-Golf la loro auto familiare ideale, che dà loro una sensazione positiva di sicurezza.

Iscriviti ora per essere sempre avanti 

Ricevi regolari aggiornamenti sui temi riguardanti l'ID.3, la famiglia ID. e l’elettromobilità del futuro.

Your browser is outdated!

Please get a decent browser here or there